Comitato d’onore

Una collaborazione formativa, autorevole, internazionale.

Stefano Bronzini

Stefano Bronzini, dopo aver conseguito la laurea nell'Università degli studi di Bari, ha trascorso soggiorni di studio in Italia e all’estero (Centro Studi Americani, Roma; Columbia University, New York) e nel 1986 ha vinto la borsa di studio per il dottorato in Scienze Letterarie presso l’Università di Bari. Nominato ricercatore in Lingua e letteratura inglese nel 1989 presso l'Università della Basilicata, ha tenuto lezioni e seminari sulla tradizione letteraria inglese e americana moderna. Confermato nel ruolo di ricercatore nel gennaio 1992, poi trasferito dal 1/11/1993 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Bari, dal 1988 al 2009 è stato componente della redazione della rivista Contesti diretta dal prof. Vito Amoruso. Nel 2000 nominato professore associato di Lingua e letteratura inglese presso l’Università di Bari, nel 2003 giudicato idoneo in un concorso di prima fascia nel settore L-LIN/10 e nel 2004 nominato professore straordinario nel settore L-LIN/10. Dal 2007 al 2008 è stato coordinatore scientifico del corso di Dottorato in Scienze letterarie (letterature moderne comparate), nel 2009 è stato coordinatore per il XXV ciclo della Scuola di dottorato in Arti, Letteratura e Lingua italiana e europea e nel 2010 coordinatore per il XXVI ciclo della Scuola di dottorato in Scienze letterarie, linguistiche ed artistiche". Dal 2005 al 2011 è stato componente del Senato Accademico dell’Università di Bari e dal 2013 è componente del Consiglio di Amministrazione dell’Università di Bari. Dal luglio 2019 è Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Bari ‘Aldo Moro’.

Lucia Abbinante

Lucia Abbinante, 32enne barese, madre del piccolo Flavio, è la prima donna ad essere nominata Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani. Esperta di media education e innovazione sociale. Per 10 anni ha animato e co-coordinato le attività di Radio Kreattiva, la prima web radio antimafia italiana partecipata dagli studenti e dalle studentesse e basata sul metodo delle redazioni diffuse, premiata e riconosciuta come best practice a livello nazionale. Nel 2015 ha collaborato all’ideazione e al coordinamento di Sarai, il primo network istituzionale di digital radio dei giovani promosso dall’Autorità Garante Infanzia e Adolescenza e successivamente ha co-ideato il Network Indifesa di Terre des Hommes Italia, la prima rete di web radio e giovani ambasciatori contro la violenza e le discriminazioni di genere. Laureatasi con 110 e lode in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Bari con una tesi sul digitale e i modelli partecipativi per la creazione di prodotti culturali, ha studiato presso l’Universitat Internacional de Valencia attraverso il programma di interscambio Erasmus per poi conseguire la laurea magistrale in Marketing presso il Dipartimento di Economia, Management e Diritto d’impresa dell’UNIBA. Nel 2014 ha conseguito un master in Social Innovation e Social Business. Per la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha collaborato il Dipartimento per le Politiche Giovanili ed il Servizio Civile Universale sulle misure del programma 19/20 per i giovani e con il Dipartimento per le Pari Opportunità.

Francesco Alicino

È Professore ordinario presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università LUM di Casamassima (Bari), dove è titolare dell’insegnamento in Diritto pubblico delle religioni (IUS/11) e incaricato degli insegnamenti di Diritto costituzionale, di Diritto e gestione dei privati sociali e di Profili giuridici ed economici dell’immigrazione. È componente del Consiglio per le relazioni con l’Islam italiano organismo con funzioni consultive presieduto dal Ministro dell’Interno. È docente presso la School of Government della LUISS Guido Carli (Roma). È responsabile scientifico locale del Progetto internazionale PriMED (Prevenzione e interazione nello spazio Trans-Mediterraneo). È membro dell’EUREL (L’Etat Sociologique et Juridique de la Religion en Europe/Sociological and Legal Data on Religions in Europe), con sede centrale presso L’Université de Strasbourg. È stato consulente del Tribunale di Bari, sezione delle misure di prevenzione, in ordine al contrasto e alla prevenzione dei fenomeni terroristici di ispirazione religiosa. È Direttore Scientifico della School of Law e Prorettore alla Didattica presso l’Università LUM. È Docteur en DROIT (École doctorale dell’Università Paul Cézanne Aix-Marseille III, Aix-en-Provence, France). È Docteur en formation doctorale européenne en droit canonique et droit des relations religions Etats (Università Paris-Sud 11, Paris, France). È Dottore di ricerca in Istituzioni e Politiche Comparate (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”). È autore di più di centocinquanta pubblicazioni in lingua inglese, francese e italiana di rilevanza nazionale e internazionale.

Alessandro Ambrosi

È nato a Bari il 06 gennaio 1952 ed è laureato in Scienze dell’Informazione presso l’Università degli Studi di Bari. Ha lavorato per 17 anni nel settore informatico nella Olivetti Bari e successivamente nella I.B.M. Italia per poi avviare varie attività nel settore informatico, nel commercio di abbigliamento e arredo casa, nella ristorazione e nella produzione agroalimentare. Attualmente ricopre la carica di Presidente Confcommercio  Bari – BAT, Confcommercio Puglia, Vice Presidente Nazionale di Confcommercio e di EBITER Bari. È Presidente della Camera di Commercio, Industria e Artigianato di Bari dal 2011. È Vice Presidente di Unioncamere Puglia, dopo essere stato Presidente. Dal 2017 è Presidente del CdA Nuova Fiera del Levante di Bari dopo essere stato Consigliere dell’E.A. Fiera del Levante di Bari. Dal 2016 è Consigliere FIN.PROMO.TER SCPA e dal 2019 Consigliere CNEL. Attento alle tematiche ambientali, continua a farsi promotore di iniziative e azioni utili ad offrire visibilità alle istanze dei più giovani sulla sensibilizzazione all’emergenza climatica. Ama il mare, vive per la sua città e per la sua Puglia. E’ uno sportivo con trascorsi agonistici nel basket ma l’attività motoria più bella a cui si dedica è quella che condivide in ogni momento libero possibile con Luca, Sara e Virginia.  Tre super campioni di avventura e di giochi, a cui darla vinta è la soddisfazione più bella del mondo.

Antonio Campo Dall'Orto

Nato a Conegliano (TV) il 18 novembre 1964 è un dirigente d'azienda. Per due anni, dal 2015 al 2017, direttore generale della RAI. Precedentemente ex Vice Presidente Esecutivo Viacom International Media Networks e Direttore generale della stessa azienda per i Paesi del Sud Europa, Africa e Medio Oriente. Laureato in Economia nel 1988 presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha esordito nel 1989 entrando a far parte di IMS Europe a Madrid come Responsabile Analisi Settoriali del Marketing Strategico. E’ stato poi vicedirettore di Canale 5 a Mediaset. Nel 1997 assume la guida di MTV Italia. Nel 2003 viene nominato direttore di La7, continuando a mantenere anche la guida di MTV. Nel 2005 assume la carica di direttore generale Television di Telecom Italia Media. Nel 2007 diventa Amministratore Delegato Telecom Italia Media. Come Vice Presidente Esecutivo di Viacom International Media Networks, ha avuto il compito di definire le strategie editoriali e creative del network giovanile a livello mondiale, pur continuando a mantenere anche le cariche di Presidente di MTV Italia e di Direttore generale di Viacom International Media Networks per i paesi del Sud Europa, dove oltre a gestire MTV ha curato anche tutti gli altri brand che fanno capo al media network, tra cui Comedy Central, Nickelodeon e BET. È presidente di Editoriale Domani.

Gianfranco Dioguardi

Ingegnere, già professore ordinario di Economia e Organizzazione Aziendale al Politecnico di Bari. In parallelo all’attività didattica e scientifica, condotta in Italia e all’estero, ha svolto e svolge attività imprenditoriale e consultiva in società operanti nel settore dell’edilizia, dell’engineering, dell’innovazione tecnologica, della comunicazione e della formazione professionale. Tra i fondatori dell’ingegneria gestionale in Italia, ha ideato il modello City School per la gestione delle città. Dal 2021 è Presidente del Consorzio SUM City School - School of Urban Management. La sua variegata produzione editoriale si contraddistingue per l’interdisciplinarità, spaziando dall’organizzazione aziendale, all’urbanistica, alla storia della scienza, al sapere umanistico. In essa occupano un posto di rilievo i volumi dedicati all’illuminismo francese e italiano e le riflessioni sul recupero delle periferie urbane. È presidente onorario della Fondazione Dioguardi, ente morale istituito, agli inizi degli anni ’90, con finalità di promozione culturale del sapere integrato con l’attività del fare imprenditoriale. Fa parte di diversi Consigli di Amministrazione, Direttivi o Scientifici di imprese, riviste, organizzazioni culturali, istituzioni pubbliche o private. Nel 1989 gli è stata conferita la nomina di Cavaliere al merito del Lavoro; nel 2004 è stato nominato Cavaliere della Legion d’Onore con decreto del Presidente della Repubblica di Francia. È autore di numerosi libri, articoli e saggi alcuni tradotti in francese, inglese e tedesco. Si ricordano: Organizzazione come strategia, ISEDI Mondadori 1982; Un avventuriero nella Napoli del Settecento, Sellerio Editore 1983; Il museo dell’esistenza, Sellerio 1993, Dossier Diderot, Sellerio 1995; Le imprese rete, Bollati Boringhieri 2007; L’Enigma del trattato, Donzelli 2014; Per una scienza nuova del governo della città, Donzelli 2017.

Alain Elkann

Nato a New York il 23 marzo 1950 da padre francese e madre italiana, si laurea in giurisprudenza all’Università di Ginevra. Ha sposato nel 1975 Margherita Agnelli, figlia del presidente della FIAT Gianni Agnelli, dalla quale ha avuto tre figli, dei quali due hanno intrapreso la strada imprenditoriale: John Elkann e Lapo Elkann. E' docente alla UPENN - University of Pennsylvania. E’ stato allievo di Alberto Moravia e di Indro Montanelli. Ha scritto decine di libri, romanzi e saggi, alcuni dei quali tradotti in oltre 15 lingue, ed inoltre un libro insieme on il re giordano Abdullah. Ha ricevuto numerosi prestigiosi premi letterari. È anche giornalista televisivo, conduttore dal 1991 di programmi di approfondimento culturale su reti nazionali. Collabora con varie testate giornalistiche, fra cui La Stampa, Amica, Il Messaggero e Capital. E’ stato membro del consiglio di amministrazione dell’Università IULM di Milano, ed è stato presidente della Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino. Negli Stati Uniti è presidente della Foundation for Italian Art and Culture di New York. Dal 2007 è presidente della Fondazione Città Italia. Dal 2008 al 2013 è stato consigliere per gli eventi culturali e per i rapporti con l'estero del ministro dei Beni e delle Attività Culturali. Ha condotto Bookstore, programma in onda il sabato mattina su La7. È presidente del comitato scientifico della Fondazione Italia USA.

Francesco Maggiore

Ingegnere laureato con lode al Politecnico di Bari. Dottore di ricerca in “Architecture and Urban Phenomenology” presso l’Università degli Studi della Basilicata dove è attualmente docente a contratto di Storia dell’architettura contemporanea e di Storia del Paesaggio. Dal 2018 al 2021 è stato docente a contratto di Storia dell’Architettura contemporanea presso l’Università degli Studi della Repubblica di San Marino. Durante il dottorato svolge un periodo di ricerca a Parigi presso l’Université Paris 1 Panthéon-Sorbonne e il Centre Pompidou. Dal 2015 è Presidente della Fondazione Gianfranco Dioguardi, ente con cui collabora dal 2010 curando iniziative culturali, editoriali e di ricerca scientifica; dal 2016 è direttore artistico del programma “Cantiere-evento” e dal 2019 è co-coordinatore dello short Master City School presso l’Università degli Studi di Bari. Dal 2010 al 2018 ha fatto parte, in qualità di esperto, con nomina del Consiglio regionale della Puglia, del Nucleo Tecnico Regionale di Valutazione per l’autorizzazione all’insediamento dell’esercizio cinematografico. Dal 2000 collabora con il Fondo Francesco Moschini e con A.A.M. Architettura Arte Moderna. Nel 2011 è chiamato alla direzione creativa di Kiasmo, società operante nei campi dell’Arte, del Design, dell’Architettura e della Moda. È autore di monografie, articoli e saggi dedicati principalmente al rapporto tra arte, architettura, design, fotografia, cinema, paesaggio e urbanistica. Nel 2013 ha pubblicato per l’editore Gangemi il volume Territori del Cinema: stanze, luoghi, paesaggi. Dal 2013 al 2017 ha collaborato con la rivista Domus entrando a far parte del Centro Studi.

Michele Mirabella

È nato a Bitonto (Bari) il 7 luglio del 1943. È laureato in Lettere e Filosofia (cum laude), alla Università di Bari, con uno studio di regia de “La nuova colonia” di Pirandello. È laureato ad honorem in Farmacia all’Università di Ferrara. (anno acc. 2002) È laureato ad honorem in Medicina e Chirurgia all’Università “Aldo Moro” di Bari (anno acc. 2019). Regista, autore e attore di teatro, radio, cinema e televisione. Docente, saggista e giornalista. Lavora dal 1973 presso la RAI dopo aver vinto una borsa di studio. Ha insegnato per tre anni all’Università di Lecce, Facoltà di “Conservazione di beni culturali” e per quattro anni all’Università di Bari, “Facoltà di Lettere” “Sociologia della Comunicazione: Teoria e tecniche dei mezzi di comunicazione di massa”. È stato coordinatore didattico del Master per la formazione degli autori della RAI. Ha tenuto corsi sulla comunicazione nelle Università di Viterbo, Siena, Urbino, “La Cattolica “di Brescia e un corso biennale di “Ideazione e produzione radiotelevisiva” presso la Facoltà di sociologia dello IULM di Milano. È stato Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Bari. Nel 2019 “Rai Libri” ha pubblicato il libro scritto con Sandro Settimj “Quando c’è la salute”. L’opera raccoglie un’antologia ingente degli almanacchi della storia della medicina raccontati quotidianamente nella trasmissione “Tutta Salute” che ha condotto su Rai Tre, arricchiti da riflessioni e considerazioni storico-epistemologiche e divagazioni storiche di costume. Attualmente insegna, come docente ospite, nel dipartimento di Comunicazione e ricerca sociale all’Università “la Sapienza” di Roma “Giornalismo e divulgazione scientifica”.

Enrico Sassoon

È Direttore responsabile di Harvard Business Review Italia e Amministratore delegato della relativa società editrice (StrategiQs Edizioni). Presidente di Eccellenze d’Impresa e di Global Trends Ricerche e Comunicazione. È membro del Comitato direttivo di Futura Network e Direttore scientifico del Festival del Futuro. È membro dell’Advisory Board della Franklin University (Lugano). Dal 1977 fino al 2003 ha lavorato nel Gruppo Il Sole 24 Ore con incarichi di crescente responsabilità: Direttore responsabile di Mondo Economico, L’Impresa e altre testate; Direttore Scientifico di gruppo (1997-1998) e direttore responsabile Sole 24 Ore Web (2000-2001). Dal 1998 al 2006 è stato Amministratore delegato della American Chamber of Commerce in Italy. È stato fondatore e direttore responsabile della rivista online Affari Internazionali dell’Istituto Affari Internazionali. È stato presidente di The Ruling Companies dal 2010 al 2018. Ha pubblicato oltre 2mila articoli su Il Sole 24 Ore, Mondo Economico e altre testate, oltre 100 saggi su riviste accademiche e 15 libri su temi di economia, commercio internazionale, ambiente e futuro. È consigliere di amministrazione in società quotate e non quotate.

Umberto Vattani

Nato a Skopje (Repubblica di Macedonia) il 5 dicembre 1938, ha studiato in Francia, in Inghilterra e negli USA alla Wesleyan University, con una borsa di studio Fulbright. Nel 1960 ha conseguito la laurea in giurisprudenza all’Università degli Studi di Roma "La Sapienza" e nel 1962 la laurea in scienze politiche. Dopo un periodo presso l'ufficio studi della Banca d'Italia, nel 1962 entra nella carriera diplomatica, con esperienze a New York alla rappresentanza italiana presso l'Organizzazione delle Nazioni Unite, a Parigi alla rappresentanza italiana presso l’OCSE, a Londra come consigliere d'ambasciata, a Bonn come ambasciatore, a Bruxelles come ambasciatore rappresentante italiano presso l'Unione Europea. E' stato consigliere diplomatico di numerosi Presidenti del Consiglio, e "sherpa" per i vertici G7. E' stato segretario generale del Ministero degli Esteri dal 1997 al 2001, e nuovamente dal 2004 al 2005, unico diplomatico nella storia della Repubblica ad aver ricoperto per due volte la carica. Nel 2005 Vattani è stato nominato dal Consiglio dei Ministri presidente dell’Istituto Nazionale per il Commercio Estero e nel 2009 è stato riconfermato per un secondo mandato. È presidente della Fondazione Italia Giappone. È inoltre presidente della Venice International University, un centro internazionale di formazione avanzata e ricerca con sede a Venezia, che raccoglie 12 prestigiose università di tutto il mondo. E' membro onorario del Senato Accademico della Libera Università di Berlino, ed è stato docente di Storia dell'Integrazione Europea presso l'Università LUISS a Roma. È direttore generale della Fondazione Italia USA.